Il nostro network: News e Eventi | Ultim'ora e Politica | Hotels e Alloggi
Mercoledì 20 Settembre 2017
English

Poste, in Toscana mancano mille persone

Arezzo -

Abbiamo stimato che nei vari comparti, tra sportelleria, recapito e Cmp, manchino circa mille persone.' A dirlo è il segretario toscano della Slp, il sindacato dei lavoratori postali della Cisl, Marco Nocentini.

'Queste carenze - spiega Nocentini - purtroppo si tramutano in disagi e disservizi per i cittadini, con code agli sportelli e con la corrispondenza che non viene recapitata tutti i giorni nelle province di Arezzo e Prato, che per prime sono partite con il modello di recapito a zone alterne.'

Lo scorso 4 Agosto a livello nazionale sono stati sottoscritti tra Poste Italiane S.p.A. e Slp-Cisl, Slc-Cgil, Uilpost, Failp, Sailp e Ugl due importanti accordi: il primo sulla commessa Amazon, il secondo sulla contrattazione, che dovrà affrontare temi come la revisione dell'attuale modello di recapito a zone alterne e la carenza di personale.

'Per questo - spiega Nocentini - dopo mesi di scioperi e di proteste contro un management che non ha coinvolto i sindacati in alcuna trattativa, ora guardiamo con ottimismo alla ripresa del dialogo e abbiamo sospeso le agitazioni e gli scioperi. In calendario sono già fissate riunioni in cui si discuterà di rivisitazione dei modelli di recapito, contratto di lavoro, dinamica e fabbisogno degli organici e politiche attive del lavoro. Come sempre - conclude il segretario della Cisl Poste - vigileremo sul rispetto degli impegni presi e saremo pronti a ripartire con le proteste qualora non ci fossero delle risposte adeguate a queste gravi problematiche.'

Il contenuto e’ stato pubblicato da CISL Toscana in data 13 settembre 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 14 settembre 2017 15:52:03 UTC.

[Fonte: Arezzo OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto